chi siamo store contatti facebook instagram
Tornati da Lucca 2015 io e Alberto abbiamo deciso di fare un esperimento, tanto dal punto di vista della scrittura che da quello del disegno.
Non sapevamo se ci avrebbe portati da qualche parte, ma ci sembrava un'idea molto stimolante e volevamo in primo luogo divertirci.
Entrambi di solito abbiamo un approccio molto ordinato e discretamente cerebrale a quello che facciamo, in questo caso volevamo realizzare qualcosa di più spontaneo e per riuscirci abbiamo deciso di stravolgere il nostro metodo di lavoro abituale.
Io ho scritto la sceneggiatura senza preparare un soggetto, iniziando con la prima scena suggestiva che mi è venuta in mente e improvvisando a partire da lì, forzandomi di non pensare a come sarebbe continuata o finita la storia ma solo alla scena che stavo scrivendo.
Una volta conclusa una scena la facevo leggere ad Alberto, ne discutevamo e poi lavoravamo insieme agli storyboard, dopodichè lui si metteva a disegnare le tavole e io passavo a scrivere la scena successiva.
Con questo metodo io ho avuto modo di influenzare i disegni molto più di quanto non succeda di solito, e viceversa Alberto con la storia.
Per quanto riguarda lo stile di disegno, invece, Alberto voleva provare a disegnare concentrandosi meno sui dettagli e quasi esclusivamente sulla regia e la recitazione dei personaggi, puntando a trovare uno stile molto efficace da un punto di vista emotivo che allo stesso tempo gli permettesse di produrre a un ritmo più veloce del solito.
Lavorare con questo approccio ci ha permesso di realizzare tutto il progetto in circa un mese, obiettivo che ci eravamo posti non solo per la fretta di finire e vedere dove ci portavano i personaggi, ma anche per mantenere una certa freschezza che speriamo traspaia dalle pagine che leggerete.
La potete leggere qui sul nostro sito oppure su Lo Spazio Bianco, dove è apparsa in cinque episodi insieme a un'intervista a noi.

Federico Chemello e Alberto Massaggia

LEGGI SU LO SPAZIO BIANCO LEGGI SUL NOSTRO SITO

Data di pubblicazione: Gennaio/Febbraio 2016 (Lo Spazio Bianco)